Partecipa all'Evento di Trading più Esclusivo dell'Anno >>


Ciao ragazzi da Andrea Unger!

Cosa ne penso di Larry Williams?

Larry Williams è un nome di spicco nel mondo del trading, è colui che ha realizzato una performance di oltre l’11.000% nel 1987 trasformando 10.000 dollari in oltre 1.100.000 dollari in un anno nella competizione che anch’io ho vinto quattro volte, il campionato del mondo di trading.

Io l’ho vinta con percentuali molto più basse nel corso degli anni, insomma per aver vinto però ho fatto il mio.

Però detto questo c’è chi dice che sia un imbroglione, c’è chi dice che non faccia trading, che viva di libri, corsi e via dicendo.

Quindi a volte mi si chiede anche un parere sia sull’autenticità di quella prestazione sia su quello che è personaggio in sé.

Ecco io purtroppo non posso parlare male di Larry Williams, devo solo parlarne bene perché tutto quello che io ho visto attorno a Larry Williams riguardo al trading è assolutamente positivo.

Larry Williams è innanzi tutto uno studioso delle dinamiche dei mercati fino all’esasperazione.

Una persona nata mi sembra nel ’42, non me ne voglia Larry se magari rivelo la sua età, quindi non è proprio un ragazzino, eppure ancora oggi è appassionato e studia quelli che sono i mercati, quello che possono essere set up di trading.

E lui studia sempre!

Io sono rimasto stupito quando mandandogli delle mail con delle domande i momenti qualsiasi della giornata, quasi sempre mi rispondeva nel giro di pochissimo tempo, stava li al computer a lavorare e rispondeva sempre anche se frettolosamente in un certo senso per quello che diceva, però andava dritto al punto e dava delle risposte che facevano capire che comunque lui sui mercati i soldi ce li metteva.

C’è anche chi diceva: “È stato arrestato in Australia non aveva manco i soldi per pagarsi la cauzione!”

E lì giù a spargere letame sulla persona, anche pubblicamente degli articoli.

Ecco chi ha scritto quegli articoli forse ignorava le leggi australiane che anch’io ignoro finché non mi sono documentato un po’ di più, non che oggi sia un esperto, però so che l’arrestato non può pagarsi la cauzione da solo per esempio né può pagarla un parente stretto.

E i soldi devono arrivare da chi in Australia c’è già da un certo periodo di tempo. Insomma, non è che proprio uno, solo perché ha i soldi va in galera in Australia e sborsando esce subito.

Per cui, anche lì, la critica era più tanto per fare un po’ di rumore e parlare del fenomeno piuttosto che per tirar fuori qualcosa di negativo su Larry Williams.

Larry Williams: “Guarda lì, evaso il fisco per tot vuol dire che lui ha guadagnato un sacco di soldi vendendo libri e facendo corsi!”

Beh allora? Ha fatto bene! Ha degli ottimi libri, degli ottimi prodotti è giusto che ci abbia guadagnato! Non capisco il problema, il fatto che abbia guadagnato molto vuol dire che molte persone gli hanno dato credito e probabilmente molti ne hanno tratto anche beneficio, perché ripeto io nel materiale di Larry Williams ho sempre trovato degli spunti molto interessanti.

Persona tra l’altro onestissima, un aneddoto a New York nel 2013 forse, non mi ricordo precisamente che anno era, mi intrufolai in un suo seminario gratuito al Trader Expo, non sapeva che io ero in aula e nella sua presentazione fece vedere i recenti vincitori della coppa del mondo di trading e il mio nome spiccava in diverse occasioni, perché sapete che ho vinto quattro volte, quindi che ha indicato tra quei nomi il mio come anche uno dei suoi studenti io ho partecipato suo corso e quindi lui mi ha annoverato giustamente tra i suoi studenti.

A quel punto un trader o un aspirante trader gli ha chiesto: “Ma lui usa le tue tecniche? Ha vinto usando le tue tecniche?”

Era un rigore a porta vuota per Larry Williams no?

Lui invece ha detto: ” No, assolutamente! Andrea Unger ha studiato i suoi approcci ai mercati, usa tecniche sue e non ha nulla di mio eppure ha dimostrato che funziona la sua roba.

Quindi è stato anche molto onesto a non arrogarsi il diritto di essere in qualche maniera autore del dei miei successi nella coppa del mondo, non sapendo tra l’altro che io ero presente, quindi poteva dire qualsiasi cosa su di me, non lo sapeva che in quel momento io lo stavo ascoltando.

Quindi una persona anche correttissima per quello che ho potuto sperimentare personalmente e ripeto conoscitore dei mercati dagli anni che lui e sui mercati, che ha una conoscenza impressionante proprio grazie al suo amore per i mercati.

Per cui: è un truffatore?

Io direi candidamente, mi sento di dire no! Assolutamente no!

È un bravissimo trader e un bravissimo studioso di mercati.

Che poi lui oggi guadagna i soldi a palate o non faccia più trading o stia perdendo questo non lo so dire, perché io non vedo i suoi conti in banca.

Io posso parlare solo per quello che la mia esperienza diretta con lui come trader ed è sempre stata soltanto estremamente positiva e anche come uomo ho detto l’ho trovato una persona squisita disponibilissima è veramente in gamba.

Per cui ragazzi se volete farmi parlare male di Larry Williams non ci potete riuscire.

Larry Williams è veramente in gamba!

Tanti altri in questo mondo sono dei farabutti, tanti altri sono degli imbonitori, io non posso dire nulla di male su Larry Williams invece.

Ciao ragazzi ciao da Andrea Unger.

 

Partecipa all'Evento di Trading più Esclusivo dell'Anno >>

Categorie: Uncategorized

Andrea Unger

Noto per essere l'unico 4 volte campione del mondo di Trading (2008, 2009, 2010 e 2012), Andrea Unger è trader professionista dal 2001 e membro onorario di SIAT (Società Italiana Analisi Tecnica). Autore apprezzato, è spesso ospite di convegni in Europa, Stati Uniti e Asia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.