Scopri il Tuo prossimo Passo nel Trading con questo Test >>


Ciao ragazzi il chiamiamolo “long-term trend-following” è ancora vivo?

Non si sa!

A tornate irregolari tornano i fan del long-term trend-following, cioè quelli che praticamente sono di fatto degli investitori di lungo termine che comprano e aspettano l’evolversi della situazione.

Comprano o vendono se consideriamo anche lo short all’interno dello scenario che stiamo guardando.

Di fatto guardando le analisi che ci sono su alcuni siti specializzati proprio sul long trend-following si nota che si continua a guadagnare.

Nel tempo le strategie che entrano e aspettano si mostrano profittevoli.

Il problema, se di problema vogliamo parlare è che l’andamento di tali guadagni è ovviamente non perfettamente lineare.

Quindi se io da qui a cinque anni mi aspetto una media di guadagno su questi cinque anni, questa media non sarà probabilmente una media precisa che io ogni giorno faccio un x, ma neanche ogni settimana, neanche ogni mese e quindi a livello psicologico può essere molto pesante da sopportare.

Anche a fronte di un back test, chiamiamolo così, profittevole che mostra che negli anni la strategia ha guadagnato molto bene in alcuni casi, diventa molto difficile però sopportare quello a cui si va incontro quando ci si mette i soldi.

Star lì ad aspettare solo perché si suppone che torni nella nostra direzione o che comunque eventualmente venga fermato da quello che è la strategia messa in atto, non è uno degli approcci più semplici da sopportare a meno di non credere fortemente in quello che si fa, di avere magari già guadagnato in passato con questo metodo e di non dedicarci ovviamente ma porzione importantissima dei propri capitali, cosa che tra l’altro è saggia in qualsiasi tipo di approccio si vada a fare.

Il tecnicismo dell’entrata e dell’uscita va un po’in secondo piano, perché se è vero che da un lato noi cerchiamo di entrare a mercato quando questi ci mostrano una sorta di volontà di andare in una direzione, sono però tutte considerazioni che tutto sommato lasciano un po’ il tempo che trovano perché comunque comunque vada non è che eliminiamo un periodo di magra visto che sono quelli che ci fanno paura.

Intendo Quindi breakout e le bande di Bollinger o breakout di un Donchian channel a N periodi 20, 50 giorni in questo caso e via dicendo, o un momentum sul weekly, sul settimanale.

In questo approccio in certi casi può prevalere quello che è un approccio più fondamentale, ovvero cerco il valore in qualche mercato, io credo che da questa azienda in base al bilancio salirà, quindi investo in questa azienda.

Questo è un approccio alla Warren Buffett magari, paragonare me probabilmente nessuno degli ascoltatori non abbiatene a male per questo al buon Warren Buffett, però è qualcosa che ha senso proprio perché io cerco il valore.

Io stando fermo in una posizione in un mercato per del tempo è perché mi aspetto che quel mercato si apprezzi o si deprezzi se vado short.

Diventa difficile in certi periodi come questo che stiamo vivendo, sto parlando del 2018 in questo momento, dove si è vista una salita lunghissima dei titoli azionari ma anche degli obbligazionari e viene difficile andare a trovare delle nicchie di valore.

Io con quale ardire investo nell’azionario adesso dopo tutto quello che è successo,? Con quale ardire vado nelle obbligazioni quando i tassi sono bassissimi e via dicendo? Diventa difficile e ovviamente credo un ostacolo ulteriore a quelli che volessero cimentarsi.

Però ripeto, i presupposti perché vada bene ci sono ancora tutti perché i dati alla mano, uno guarda e ogni volta si dice, il trend-following è morto e invece pare che continua a sopravvivere e mi sento di sposare quello che disse Perry Kaufman prima del congresso IFT2017 di Milano dove sostenne che probabilmente l’approccio borsistico che continuerà a sopravvivere e che continuerà a funzionare fra virgolette è proprio il trend-following.

È un approccio semplice sotto un certo punto di vista e che continua a dire la sua.

Poi può avere gli ostacoli del caso psicologico o quello che volete però è qualcosa che chi ne ha le spalle grosse per affrontarlo lo può tranquillamente considerare magari meno tecnicamente ma più fondamentalmente, se si può dire così, che rispetto ad altri approcci che si fanno.

Questo è quanto, spero che comunque non vi abbia depresso del tutto sul long-term trend-following. A me piace eh! Però insomma ecco eh… Ci vediamo la prossima volta. Ciao da Andrea Unger.

 

Scopri il Tuo prossimo Passo nel Trading con questo Test >>