Partecipa all'Evento di Trading più Esclusivo dell'Anno >>


Ciao ragazzi.

Oggi ho avuto molte richieste nel passato, voglio far vedere quindi come sono personalmente strutturato.

Cioè come metto live le mie strategie.

Praticamente io ospito il software di trading su un cloud server.

Un cloud perché mi protegge diciamo da problemi di connettività o di potenza del segnale e uso Multicharts -che non è detto essere per forza l’unica scelta- ovviamente Tradestation va benissimo Ninja Trader, Trade Navigator e quant’altro.

Io uso Multicharts perché è quello che mi ha offerto maggiori garanzie per come volevo lavorare io tutto qui e ovviamente ripeto le alternative vanno benissimo purché facciano quello di cui avete bisogno.

Come dicevo, io ogni mese dal mio software di proprietà – Titan- ottengo una lista di quelle strategie che dovrò mettere live il mese successivo con le relative quantità di contratti e quei sistemi li metto poi sulla piattaforma e li divido in workspace per mercato insomma vedete qua questo per esempio è il workspace degli indici americani ce ne sono altri e è una scelta anche questa di organizzazione personale.

Qui vedete il Nasdaq su quindici minuti, mini SP ce ne sono altri vedete la varietà di timeframe i sistemi sono appunto questo su cinque, trenta, cinque, questo su novanta minuti.

C’è molta varietà di sistemi.

Questo è Bonds e Currencies, vedete il trentennale su trenta minuti, il Bund europeo su trenta qui e cinque lì e poi l’eurodollaro, il future sull’eurodollaro a trenta minuti.

Abbiamo poi gli energetici qui ce ne sono parecchi ci sono, c’è la benzina con diversi sistemi -quindici, quindici, cinque, minuti- altri cinque, il natural gas dove ho due sistemi su quindici e uno su cinque minuti qui e poi il crude oil quindici, cinque ,cinque e sessanta minuti timeframe orario e non c’è heating oil questo mese perché non ha passato lo screening mensile; ho dei sistemi ma non sono stati abbastanza performanti.

Indici europei qui c’è solo Dax anche se anche qui ho l’Eurostoxx che però a sua volta l’esame mensile per cui sta in punizione in questo mese.

Qui vedete un millequattrocentoquaranta minuti che in realtà è un daily nel senso che millequattrocentoquaranta minuti sono ventiquatt’ore, io uso questo perché in questa maniera la close della barra sarà esattamente alla chiusura delle ventidue e non il settlement che molti fornitori dati danno come chiusura delle barre daily.

Evidentemente di questo parleremo in un altro video con maggior approfondimento poi abbiamo altri -cinque, sessanta, quindici, cinque, trenta, quindici- ancora una volta stresso la varietà di timeframe che ho.

Qui ci sono alcuni dei metalli ripeto c’è gold, silver rame e il platino anche qui abbiamo diversi timeframe -cinque minuti, sessanta, sessanta, sessanta qua, cinque sul copper e sessanta sul platino.

Abbiamo poi i soft: due sistemi sul feeder cattle, entrambi sessanta minuti e uno sul live cattle.

Non c’è il lean hogs attivo questo mese anche lui non ha passato i test, ho quattro cinque sistemi ma non sono stati promossi come non ci sono neanche i vari caffè, zucchero e cacao che a loro volta sono rimasti al palo diciamo così nel mese a venire.

Ripeto ogni primo sabato del mese faccio questo screening dalla lista di chi lavorerà nelle settimane successive nel tracker ho la lista dei sistemi e le relative quantità in questa maniera io posso verificare poi confrontandolo con le quantità del broker se i conti tornano diciamo no o se c’è qualche problema.

Qui adesso possiamo guardare questo caso non ci sono particolari discrepanze.

Dobbiamo cercare dei sistemi dove abbiamo più posizioni aperte sullo stesso strumento per vedere se poi il netto è quello che dunque eccolo qua sulla benzina abbiamo -faccio vedere- due sistemi, uno è con otto contratti, l’altro con due la somma fa dieci effettivamente ho dieci contratti aperti sul broker, quindi è corretto.

Vediamo anche il Dax giusto per completare la cosa qui ne ho due che sono long di due e uno short di uno, la somma fa tre ed è la quantità che io ho secondo il software sul broker.

Se non mi fidassi basta che invece di guardare sul tracker io confronti la posizione netta con quello che ho effettivamente sulla piattaforma, in questo caso TWS, dicevamo indici tre e infatti ho tre Dax qua vedete oppure dicevamo degli energetici la benzina dovrei averne dieci, andiamo a vedere.

Anche qui ho dieci contratti e quindi i conti tornano in questo caso del portafoglio tutte le posizioni.

Oggi ci sono parecchie posizioni in rosso, ce ne sono anche alcune qua che guadagnano.

Spero che la somma non sia troppo drammatica ma sono ovviamente giornate molto variabili.

Ecco, ripeto, questa è la mia struttura: i dati in real time mi arrivano da Iq Feed.

Io ho scelto Iq Feed che è un fornitore di qualità non prendo i dati direttamente da Interactive Brokers perché vengono campionati e non sono proprio tick by tick diciamo così per parlare proprio in maniera grezza e Iq Feed offre un flusso dati più pulito.

In questa maniera io rinuncio ad alcuni mercati che Iq Feed non copre, il primo fra tutti l’italiano Fib, lo chiamiamo ancora così che è non è nella lista degli strumenti forniti da Iq Feed potrei solo per quello appoggiarmi ad Interactive Broker, l’ho fatto in passato però poi non mi piaceva il flusso dati doppio e alla fine ho rinunciato ai sistemi sul Fib.

Per lo stesso motivo rinuncio anche ad altri sistemi su Hang Seng futures, Nikkei giapponese che tra l’altro sono anche sistemi buoni che ho e infatti sto pensando seriamente di strutturarli anche per questo in futuro quindi se lo farò vi dirò poi come ho fatto quando sarà il momento.

Per il momento questo è più o meno quello che volevo farvi vedere.

Attendo i vostri commenti perché sarà più facile rispondere a eventuali domande o commenti che raccontarvi altre cose che magari non solo di vostro interesse quindi ci vediamo a settimana prossima ragazzi.

Un saluto da Andrea Unger, ripeto scrivete, chiedete io sono qui.

Ciao a tutti alla prossima.

Ti è piaciuto quello che ha visto? Se vuoi rimanere aggiornato iscriviti qui sotto e verrai avvisato prontamente quando c’è del nuovo materiale.

Partecipa all'Evento di Trading più Esclusivo dell'Anno >>

Categorie: Tecnici

Andrea Unger

Noto per essere l'unico 4 volte campione del mondo di Trading (2008, 2009, 2010 e 2012), Andrea Unger è trader professionista dal 2001 e membro onorario di SIAT (Società Italiana Analisi Tecnica). Autore apprezzato, è spesso ospite di convegni in Europa, Stati Uniti e Asia.

1 commento

Roberto · 23 marzo 2018 alle 21:07

Cosa commentare? il tutto è molto anzi altamente professionale, sicuramente ci saranno spostamenti di migliaia di euro (o dollari), sinceramente non è per me. però seguo sempre le mail che mi vengono mandate e vi ringrazio, questo video è un ottimo spunto per capire come effettivamente si dovrebbe lavorare.
grazie e alla prossima perchè in ogni video c’è sempre qualcosa da imparare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.