Fa' il Quiz e Scopri il Tuo prossimo Passo nel Trading >>


Ciao, ciao da Andrea Unger, vogliamo affrontare un argomento che solleva polemiche spesso e volentieri ed è le opzioni binarie.

Io ho affermato in più occasioni che non considero le opzioni binarie come trading ma più come scommesse pure e semplici, robe da casinò. Quindi non dico non fate le opzioni binarie, ve le sconsiglio, ma ve le sconsiglio perché si avvicinano a mio avviso troppo al gioco d’azzardo e non hanno più nulla a che vedere con il trading, per cui non mi venite a dire faccio trading sulle opzioni binarie, no! voi scommettete con le opzioni binarie; questo è positivo o negativo sta a voi stabilirlo non sono io che posso far da giudice alle vostre azioni, dico solo che non è trading e non voglio che sia confuso con il trading solo perché qualcuno vi dice che da trader voi avete più opportunità di indovinare le direzioni del mercato e via dicendo.

Il punto è un altro, prima di tutto, con le opzioni binarie io scommetto 1, ok? e se guadagno, se vinco, prendo 0,85 o magari 0,9? Ci sono anche quelli che danno di più, comunque di fatto prenderei 1,85 se prendo l’1 che ho scommesso più 0,85, però già da qui capisco che se io perdo la mia scommessa, perdo 1, se guadagno ho 0,85 in più, per cui comunque vadano le cose, se io faccio una scommessa vincente ed una perdente già sto in svantaggio. Quindi matematicamente se consideriamo una opportunità di vincita 50 e 50 tipo la roulette rosso e nero, io sono in svantaggio matematico, perché quando guadagno, guadagno meno di quello che perdo e nessuno verrà mai ad offrirvi un payout maggiore, perché maggiore di 1. 0,85 è un esempio così vago, ce ne sono diversi ormai nell’industria.

Quindi è già svantaggioso e chi promuove le opzioni binarie a torto o a ragione dice: si ma un momento però tu non hai il 50% di possibilità di indovinarla perché tu sei un bravo trader, sei avvezzo ai mercati e ci sono situazioni che tu ben sai, hai delle percentuali a favore ben maggiori di indovinare per esempio attorno alle bande di Bollinger o sui supporti e resistenze, o qualsiasi cosa possa andarvi bene. Tutto questo non dico che sia sbagliato, va benissimo, può essere benissimo che voi possiate indovinare l’80% delle volte, e quindi chiaramente tutto questo diventa vantaggioso.

Il problema reale è che si sta parlando di scommesse, allora oggi come oggi, potete verificarlo, non ci sono opzioni binarie soltanto che vi fanno scommettere su quello che sarà la posizione di un certo indice fra un mese, o fra una settimana, ma ci sono quelli che hanno anche delle distanze temporali bassissime no? Prossimo minuto, cose incredibili, tutto questo a mio avviso, opinione personalissima ma alcuni tristi episodi che si leggono sulle notizie confermano questo, tutto questo può portare ad un utilizzo compulsivo delle opzioni binarie proprio ad un vero e proprio gioco d’azzardo compulsivo in cui il fatto di poter fare tante scommesse in un breve lasso di tempo, la voglia di rifarsi se va male, tutte queste cose qui, portano proprio ad una dipendenza patologica dalle opzioni binarie.

Quindi il problema potrebbe essere che chi non ha un carattere sufficientemente forte per prenderlo come un gioco, scommessa fine a se stessa poi è finita lì ho perso pazienza, si trova invischiato in qualcosa più di grande di lui e va alla deriva con questo. Questo non lo auguro a nessuno chiaramente anzi mi auguro che tutti abbiano il maggior successo possibile però, voglio segnalarvi che se anche nel trading ci sono dei pericoli in questo senso ma non non allo stesso livello perché i tempi operativi sono molto più allungati anche nello scalping stesso è diverso insomma, non c’è questa voglia di rivalsa scommessa dopo scommessa con l’aggravante del pensare di aver più possibilità della maggiore, quindi la rabbia della sconfitta quando c’è perché sembra quasi più ingiustificata aspettandosi un risultato positivo. Per cui sappiate che le opzioni binarie sono svantaggiose matematicamente se ragioniamo nel classico testa o croce, se voi pensate di avere una percentuale di indovinare la direzione maggiore di quello che è necessario per far diventare questo profittevole benissimo! Però attenzione, attenzione a non farvi prendere la mano, perché  noi stiamo parlando di scommesse vere e proprie che non hanno nulla a che vedere con il trading.

Non vengo qua a dirvi che il trading è un lavoro serio, perché alla fine qualcuno potrebbe obiettare anche su questo, però qui siamo veramente nel campo delle scommesse. Quindi chi vuole fare opzioni binarie come scommessa benissimo, non sarò certo io ad impedirvelo, però vi dico soltanto di stare attenti.

Non sono trading! Ciao ragazzi ci vediamo per altri contenuti.

Fa' il Quiz e Scopri il Tuo prossimo Passo nel Trading >>

Categorie: Uncategorized

Andrea Unger

Noto per essere l'unico 4 volte campione del mondo di Trading (2008, 2009, 2010 e 2012), Andrea Unger è trader professionista dal 2001 e membro onorario di SIAT (Società Italiana Analisi Tecnica). Autore apprezzato, è spesso ospite di convegni in Europa, Stati Uniti e Asia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *