Partecipa all'Evento di Trading più Esclusivo dell'Anno >>


Ciao ragazzi, qui è Andrea Unger. Qualche volta, sapendo il lavoro che faccio, mi vengono poste domande, a volte da intervistatori proprio: ci dai la tua view sull’oro?

Conviene oggi comprare l’oro oppure dove pensi che andrà l’indice americano? O persone che chiedono: dammi qualche azione da comprare, dimmi dimmi qualche cosa. Ecco, non sono la persona giusta per questo semplicemente perché prima di tutto non faccio analisi fondamentale, quindi non sono in grado di comprendere i dati che potrebbero portare a una decisione utile in questi casi e il mio tipo di trading è un trading sistematico, un trading che sviscera i movimenti del mercato e cerca di trarne vantaggio costruendoci dei sistemi sopra.

Questi sistemi sono a prescindere da quelle che sono le condizioni economiche del momento e via dicendo, e quindi né il sistema indovina nel lungo termine puntando a operazioni relativamente brevi e quindi non gli interessa fra un mese dove sarà una certa quotazione, né il sistema è in grado di prevedere, perché i sistemi non prevedono quello che farà il mercato, non possono indovinarli. I sistemi semplicemente cercano di seguire l’andamento che il mercato sta facendo vedere in quel momento, ecco il nome “trend following”, per esempio following: seguono, non vogliono indovinare, non si fanno previsioni, non c’è la formula matematica che ci permette di prevedere quale sarà il movimento che verrà. Quindi non so se oggi convenga comprare oro, non so dove sarà il Mini S&P500 fra qualche mese.

Cerco di muovermi il meglio possibile all’interno dei movimenti che si presentano giorno per giorno. Ciao.

Partecipa all'Evento di Trading più Esclusivo dell'Anno >>

Categorie: Uncategorized

Andrea Unger

Noto per essere l'unico 4 volte campione del mondo di Trading (2008, 2009, 2010 e 2012), Andrea Unger è trader professionista dal 2001 e membro onorario di SIAT (Società Italiana Analisi Tecnica). Autore apprezzato, è spesso ospite di convegni in Europa, Stati Uniti e Asia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.